','

'); } ?>

Contraccezione e tutela della salute della donna

Da sempre l’umanità si è posta il problema del controllo della Fertilità  e da secoli sono state proposte pratiche contraccettive di scarsa efficacia e spesso pericolose per la salute.

Solo verso la metà del secolo scorso, con la realizzazione della Pillola e’ iniziata un’era completamente nuova,che ha consentito di realizzare un efficace metodo contraccettivo, sicuro e con effetti totalmente reversibili.

Questa scoperta, per molti aspetti rivoluzionaria, ha determinato anche profondi cambiamenti nel ruolo della donna, liberandola dalla dipendenza della maternità e rendendola per la prima volta nella storia autonoma e indipendente e quindi in grado di sviluppare un ruolo nuovo nella società.

Dalle prime associazione estro progestiniche si sono progressivamente sviluppate altre formulazioni ormonali, con dosaggi sempre più bassi e con molecole sempre meno invasive.

L’industria farmaceutica ha sviluppato molecole che si adattano ai vari tipi di utenza, dall’adolescente alla donna matura, alla donna in premenopausa, alla puerpera.

La contraccezione ormonale ha consentito anche la drastica riduzione dell’ aborto,unica pratica contraccettiva che per secoli ha condizionato la vita e la salute femminile.

Oltre all’aspetto contraccettivo, la cui straordinaria importanza e’ facilmente comprensibile, lo sviluppo dei vari tipi di pillola si e’ orientato anche a curare diverse patologie molto diffuse, come l’Endometriosi, la Sdr dell’ovaio policistico, alcune patologie dell’endometrio, la dismenorrea, la menorragia ed altre.

Attualmente si e’ sviluppato anche il concetto di Modulazione della mestruazione utilizzando la contraccezione ormonale.

La mestruazione e’ un fenomeno fisiologico che si ripete ciclicamente, dovuto alle modificazioni ormonali legate alla fine di un ciclo ovarico ed ha lo scopo di creare dopo l’ovulazione una mucosa endometriale nuova adatta a consentire l’impianto di un embrione fecondato. Se questo non avviene, la mucosa viene eliminata (mestruazione) ed ha inizio un nuovo ciclo ormonale ovarico.

Può capitare che il flusso mestruale provochi disturbi, come la DISMENORREA cioè dolori intensi che richiedono l’uso di antidolorifici e questo di manifesta nel 25% dei casi, peggiorando la qualità di vita di queste pazienti.

La MENORRAGIA, cioè flussi mestruali molto abbondanti, con quadri di anemia secondaria e limitazioni alla vita di relazione

La stessa ENDOMETRIOSI pare provocata da reflusso di sangue mestruale in cavità peritoneale.

La Sdr. Premestruale con le varie manifestazioni limitanti.

La contraccezione ormonale interviene quindi migliorando questi aspetti del ciclo mestruale,limitando lo sviluppo di patologie importanti, consentendo il recupero di una vita sociale e di relazione decisamente migliore.

LA CONTRACCEZIONE ORMONALE  attualmente sviluppa due poli molto importanti, la PREVENZIONE per l’azione di controllo della fertilità ed il BENESSERE inteso come vera terapia di patologie importanti come la PCO Sdr e l’Endometriosi e la modulazione della mestruazione, temi che saranno sviluppati nel Convegno del 23 maggio presso la Casa di Cura Villa Verde, organizzato dal dottor Glennis Menozzi.

Un altro settore che si sta sviluppando nel campo della contraccezione e’ quello degli IUD medicati, cioè le spirali a contenuto ormonale. Rispetto alle spirali tradizionali, questi nuovi dispositivi consentono una contraccezione sicura, con scarsi effetti collaterali ed un’azione terapeutica su alcune patologie endometri ali importanti.

Quindi anche per queste nuove spirali vale il concetto che ho sviluppato per i contraccettivi ormonale, cioè prevenzione e benessere.contrace